STAMPA SLS

Sinterizzazione laser selettiva
Sommario
- ELEVATA COMPLESSITÀ - GRANDI NUMERI -

Stampa 3D con stampa SLS

La sinterizzazione laser selettiva (SLS) è ideale per la produzione di prodotti finiti, prototipi, modelli di design e geometrie complesse in quantità fino a 1000 pezzi all'anno. La produzione dei particolari avviene sinterizzando la polvere di plastica mediante uno o più laser, il che significa che i particolari vengono costruiti strato dopo strato. Il risultato sono geometrie con proprietà materiali isotropiche e una struttura superficiale granulosa che può essere verniciata, colorata o lucidata. Altri metodi per la stampa 3D con cui lavoriamo includono: Stampa SLA E Stampa MJFOsäker på vilken process som passar ditt ändamål bäst? clicca qui.

Dati di processoValore
Tolleranza standard± 0.3% (limite minimo ±0.3 mm)
Spessore dello strato0,12 mm
Spessore minimo della parete0,8 mm
Dettaglio minimo0,8 mm
Finitura superficiale (sabbiata)60±30 Rz
Dimensione del componente più grande500 x 280 x 315 mm

*i dati sopra riportati dipendono dalla scelta del materiale.

*clicca per ingrandire*

Materiali per la stampa SLS

PA12 è di gran lunga il materiale più comune per il processo SLS. Non è elastico come PP e PA11 ma è più duro, più rigido e può essere tinto in una varietà di colori. Il PA12 è perfetto per la produzione su piccola scala, prototipi funzionali e visivi e modelli architettonici.

  • Finitura superficiale a grana fine
  • Dimensionalmente stabile
  • Il PA12 è bianco se non è tinto o verniciato nel colore desiderato
  • Funziona bene per la maggior parte degli scopi e anche per la produzione di massa
  • Disponibile con vetro e alluminio rinforzato
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazione (x/y/z)MPa47/47/41
E-modulo (x/y/z)MPa1600/1600/1550
Resistenza alla flessioneMPa40
Modulo a flessioneMPa1500
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²52±2
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²4,5 ± 0,1
Allungamento a rottura (x/y/z)%19/05/19 (± 2)
Durezza Shore D74±2
Densitàg/dm³930
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C85
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazione (x/y/z)MPa47/47/41
E-modulo (x/y/z)MPa1600/1600/1550
Resistenza alla flessioneMPa40
Modulo a flessioneMPa1500
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²52±2
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²4,5 ± 0,1
Allungamento a rottura (x/y/z)%19/05/19 (± 2)
Durezza Shore D74±2
Densitàg/dm³930
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C85

Il PA12 rinforzato con vetro ha una resistenza al calore molto più elevata rispetto al normale PA12. Le particelle di vetro forniscono anche una maggiore rigidità e resistenza all'usura, il che rende questo materiale adatto per parti soggette a forte usura con basso attrito che devono resistere anche a temperature elevate.

  • Stessa finitura superficiale fine del PA12
  • Resiste a temperature più elevate rispetto a PA12
  • PA12-GF è bianco a meno che non sia tinto o verniciato nel colore desiderato
  • Materiale molto adatto per parti con elevata usura
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazione (x/y/z)MPa51±3
E-modulo (x/y/z)MPa3200±200
Modulo a flessioneMPa2900±150
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²35±6
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²5,4 ± 0,6
Allungamento a rottura (x/y/z)%6 ± 3
Durezza Shore D80±2
Densitàg/dm³1220
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C110
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazione (x/y/z)MPa51±3
E-modulo (x/y/z)MPa3200±200
Modulo a flessioneMPa2900±150
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²35±6
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²5,4 ± 0,6
Allungamento a rottura (x/y/z)%6 ± 3
Durezza Shore D80±2
Densitàg/dm³1220
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C110

PA11 (Nylon 11)

PA11 è il materiale perfetto per prototipi funzionali e dettagli da produrre in piccole serie dove sono richieste elevate caratteristiche di resistenza. Rispetto al PA12, il PA11 è grigio, ha una maggiore elasticità e una struttura superficiale leggermente più ruvida. 

  • Elevata resistenza ed elasticità
  • Struttura superficiale leggermente più ruvida rispetto a PA12
  • Il colore di PA11 è grigio
  • Perfetto per prototipi funzionali o piccole serie
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazioneMPa51
E-moduloMPa1700
Resistenza alla flessioneMPa62
Modulo a flessioneMPa1200
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²62
Prova d'urto senza intaglio Charpy (23°C)kJ/m²179
Allungamento a rottura (x/y/z)%51
Durezza Shore D80
Densitàg/dm³1050
Temperatura di resistenza al calore (HDT A/B)°C47
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazioneMPa51
E-moduloMPa1700
Resistenza alla flessioneMPa62
Modulo a flessioneMPa1200
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²62
Prova d'urto senza intaglio Charpy (23°C)kJ/m²179
Allungamento a rottura (x/y/z)%51
Durezza Shore D80
Densitàg/dm³1050
Temperatura di resistenza al calore (HDT A/B)°C47

PP (Polipropilene)

Il PP è più morbido sia del PA12 che del PA11, il che rende il PP ideale per le parti che devono essere più flessibili, come le parti con cerniere e chiusure a scatto. La struttura della superficie è simile a PA12 e PA11, ovvero granulosa e liscia. Se desideri più dettagli simili alla gomma, si consiglia TPU con il processo MJF o FDM.

  • Altissima duttilità
  • Superficie liscia
  • Funziona bene per grandi e piccole serie
  • Perfetto per i dettagli funzionali che si desidera essere un po' flessibili
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazioneMPa21±2
E-moduloMPa902±4
Resistenza alla flessioneMPa20±5
Modulo a flessioneMPa693±3
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²
Allungamento a rottura%530±5
Durezza Shore D
Densitàg/dm³820
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C
Dati materialiUnitàValore
Resistenza alla trazioneMPa21±2
E-moduloMPa902±4
Resistenza alla flessioneMPa20±5
Modulo a flessioneMPa693±3
Prova d'urto Charpy (23°C)kJ/m²
Prova d'urto con intaglio Charpy (23°C)kJ/m²
Allungamento a rottura%530±5
Durezza Shore D
Densitàg/dm³820
Temperatura di resistenza al calore (1,8 MPa)°C
un'immagine che rappresenta l'infiltrazione di 100% quando si ordina la stampa 3D
un'immagine che rappresenta l'infiltrazione di 0% quando si ordina la stampa 3D

Un programma CAD, che sta per "Computer-Aided Design", è una componente importante quando si tratta di ordinare stampe 3D per scopi industriali. I programmi CAD sono software specializzati utilizzati per creare modelli digitali dettagliati e accurati di oggetti, componenti o prototipi. Questi modelli digitali servono come progetti o progetti di base necessari per produrre oggetti fisici utilizzando la tecnologia di stampa 3D.

.STL (stereolitografia) è un formato di file utilizzato per rappresentare la geometria 3D, in particolare le superfici costituite da triangoli. È un formato comune nella stampa 3D e viene utilizzato per descrivere i modelli da stampare con stampanti 3D.

.STEP (Standard for the Exchange of Product Data) è uno standard per lo scambio di modelli 3D e dati di prodotto tra diversi programmi CAD (Computer-Aided Design). È un formato comune nell'industria e viene utilizzato per trasferire modelli 3D dettagliati di componenti e prodotti.